La migliore guida sul Mutuo a Tasso BCE

Quando si parla di mutuo a tasso variabile viene (più o meno a tutti) in mente l’indice Euribor. Come abbiamo visto l’Euribor è un tasso interbancario – esprime cioè quanto costa alle banche prestarsi il denaro fra loro – a breve termine (da una settimana ad un anno). L’Euribor a 1 mese e a 3 mesi sono gli indici più utilizzati dalle banche per indicizzare il calcolo delle rate di un mutuo a tasso variabile. L’Euribor viene quindi sommato allo spread per calcolare il Tan (Tasso annuo nominale) del mutuo. Se l’Euribor è negativo dovrebbe essere sottratto allo spread ed… CONTINUA A LEGGERE

La migliore guida sul Mutuo 100%

I mutui possono finanziare una parte del valore dell’immobile, oppure l’intero importo necessario per l’acquisto. In quest’ultimo caso entriamo nel campo dei “mutui al 100%”. Si tratta di una nicchia di mercato, dato che la stragrande maggioranza dei mutui oscilla tra il 50% e l’80% del valore dell’immobile (loan to value). I “mutui con un loan to value al 100%”, quelli in cui il finanziamento (loan) è pari al 100% del valore dell’immobile, sono una nicchia per due motivi: Per le banche è più rischioso concederli, dato che solitamente il target di clienti che opta per questa soluzione non ha… CONTINUA A LEGGERE

Quali sono i parametri di ricerca di un Mutuo online

La ricerca di un mutuo online è davvero semplice e veloce. Sono tanti i siti che ti permettono di confrontare i mutui di diversi istituti di credito. Sono pochi i dati e le informazioni da indicare per ottenere la migliore soluzione e un’offerta prestito su misura. È sufficiente indicare alcune informazioni relative al mutuo che si sta cercando, in particolare: la Finalità, il Tasso, l’Indice, l’Importo e la Durata, i dati dell’immobile con Valore e Provincia e infine i dati del richiedente con Età, Impiego, Redditi e Domicilio. Vediamo di seguito quali sono le opzioni di scelta per ciascuno di… CONTINUA A LEGGERE

La migliore guida sul Mutuo a Tasso variabile

Il mutuo a tasso fisso è sicuramente il mutuo che piace di più agli italiani. Sia ben chiaro, storicamente ci sono stati dei periodi in cui il mutuo a Tasso Variabile è stato preferito al tasso fisso, ma certamente il mutuo a tasso fisso è quello che più si allinea al profilo di rischio del risparmiatore/investitore/mutuatario medio italiano. Per il semplice motivo che il mutuo a tasso fisso offre una sicurezza che altre tipologie di tasso non possono offrire: la sicurezza che qualsiasi cosa accada nel corso della vita del mutuo, la rata mensile da pagare non cambierà. Il futuro… CONTINUA A LEGGERE

La guida sui Mutui a Tasso fisso

Quando si prende la decisione di sottoscrivere un mutuo prima casa, è importante valutare diversi fattori al fine di optare per la soluzione più conveniente. Oltre all’importo della rata del finanziamento, un altro elemento da prendere in considerazione è rappresentato dai tassi di interesse dei mutui. Come dicevamo, capire quale tasso di interesse (fisso, variabile o misto) sia più in linea con le tue esigenze è di fondamentale importanza per riuscire a risparmiare sul finanziamento. In termini economici, i tassi di interesse indicano infatti il costo del capitale concesso in prestito dalla banca. Il mutuatario dovrà restituire all’istituto creditizio la… CONTINUA A LEGGERE