Come funziona il Mutuo Ristrutturazione

Il mutuo per ristrutturazione è un particolare tipo di finanziamento destinato a lavori di rinnovo di un immobile, ad esempio interventi finalizzati all’efficientemente energetico. Con un mutuo per ristrutturazione è possibile ottenere dalla banca o istituto di credito un finanziamento per poter ricevere la liquidità necessaria a eseguire i lavori di ristrutturazione degli interni o degli esterni di un’abitazione.

Molto simili ai mutui per l’acquisto di un immobile, i finanziamenti per ristrutturazione si differenziano in base al tipo di tasso, fisso, variabile o misto, e la loro durata può variare dai 5 ai 30 anni. L’importo finanziabile, che può giungere fino all’80% del valore della casa, può essere erogato in un’unica soluzione oppure durante lo stato di avanzamento dei lavori. La seconda soluzione è preferibile per grandi opere o comunque quando la somma è particolarmente elevata. Anche in questo caso, come per i finanziamenti destinati all’acquisto va specificata la finalità del mutuo.

Cosa serve per ricevere il mutuo ristrutturazione?

Per ricevere un mutuo ristrutturazione occorre presentare alla banca una documentazione dettagliata relativa alla tipologia di lavori necessari alla modifica dell’immobile e alle spese previste.

Per lavori di manutenzione ordinaria si intendono piccoli interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture dell’immobile, integrazione o mantenimento in efficienza degli impianti tecnologici. In tal caso occorre presentare solo il preventivo di spesa della ditta che esegue gli interventi. Quando si ha a che fare con opere di manutenzione straordinaria, mirati a rinnovare e sostituire parti strutturali di un immobile, occorrerà presentare alla banca il progetto, una domanda di autorizzazione edilizia e una denuncia di inizio attività (Dia) insieme alla richiesta di mutuo.

Per il mutuo di ristrutturazione destinato alle “grandi opere”, che solitamente riguardano l’immobile nel suo complesso, come l’uso sostanziale della struttura, occorre presentare il preventivo di spesa, il permesso ed il contributo di costruzione per gli interventi di ristrutturazione edilizia.