I Migliori Conti correnti per chi ha meno di 30 anni

Il conto corrente è uno strumento finanziario erogato dalle banche che permette a un cliente di amministrare il denaro depositato in sicurezza. Con l’apertura di un conto, il titolare può accedere a numerosi servizi bancari, quali: il versamento e il prelievo di contante, il trasferimento di denaro attraverso bonifici, la domiciliazione delle bollette e varie operazioni di Internet Banking.

Un conto può essere aperto sia nella versione tradizionale, recandosi personalmente allo sportello bancario, che in quella di conto corrente on line, grazie al quale è possibile avere accesso ai vari servizi di internet banking. I conti correnti on line ti permettono di svolgere le stesse operazioni di un conto tradizionale e hanno generalmente spese di apertura e gestione minori. Per aprire un conto corrente è necessario possedere una serie di requisiti minimi.

Il Conto corrente per giovani e minorenni

Per i giovani, sempre bisognosi di flessibilità ed autonomia, è fondamentale disporre di un conto corrente: grazie a questo strumento diventa semplice e snella la gestione delle entrate e delle uscite, optando -a propria discrezione- per uno sportello fisico o per il canale online. Numerose sono le operazioni che possono essere effettuate grazie ad un conto corrente per giovani: dal versamento dei propri risparmi al prelevamento di contante, passando per i bonifici in entrata e in uscita, per l’emissione o l’incasso di assegni bancari e per il pagamento di utenze, mav e altre scadenze.

Molto ampia appare la proposta di conti correnti, pensati ad hoc per assecondare le istanze dei giovani e persino per venire incontro ai bisogni dei minorenni. La maggior parte di questi conti correnti comprende il bancomat, la carta di credito, l’internet banking, la richiesta fido e il trading. Vantaggiosa è la circostanza che oggi siano presenti numerose promozioni -temporalmente limitate- riservate agli under 30 che permettono loro di beneficiare, contestualmente alla sottoscrizione del contratto, di un tasso di interesse particolarmente competitivo o di graditi omaggi come i buoni regalo. Altrettanto conveniente si rivela il fatto che siano disponibili numerosi conti a zero spese: non è previsto l’addebito del canone mensile, delle spese di gestione e delle commissioni legate ai movimenti bancari.

Nella scelta del conto corrente, non si può prescindere da una valutazione della sua rispondenza alle proprie necessità, anche sotto il profilo dell’accesso all’internet banking, per tenere sotto controllo il saldo e per effettuare operazioni.

Il Conto corrente per studenti e universitari

Pensati per andare incontro alle esigenze dei più giovani, i conti correnti per studenti e universitari sono la soluzione ideale per gestire le piccole spese quotidiane e non solo affrontate da una clientela che, solitamente, ha una disponibilità economica limitata.

Il conto corrente studenti è un prodotto finanziario proposto da ormai numerosi istituti bancari, che riservano ai giovani offerte vantaggiose. Di norma, questi conti posso essere aperti in maniera gratuita e sono svariati quelli che prevedono zero spese e costi di gestione. L’operatività del conto può essere monitorata online, utilizzando i canali di home banking messi e mobile banking a disposizione ormai da tutte le banche: amministrare le proprie finanze e seguirne l’evoluzione è semplice e rapido. Anche a questa tipologia di conto possono essere abbinati strumenti di pagamento come carte di credito, carte conto o carte prepagate ricaricabili.

Al momento della scelta del conto da aprire, le principali voci da tenere in considerazione sono i costi fissi, i costi legati alle operazioni, il tasso d’interesse previsto e i servizi aggiuntivi inclusi: solo così sarà possibile individuare la soluzione più adatta alle proprie esigenze.

Il Conto corrente a Zero spese

Nato per venire incontro alle necessità di risparmio dei consumatori, il conto corrente a zero spese è un conto con zero spese di gestione, ovvero un conto bancario senza canone e senza spese fisse. Questa tipologia di conto corrente permette di eseguire tutte le consuete operazioni bancarie, come prelievi e versamenti, in modo gratuito contenendo le spese di apertura e chiusura. Anche se la remunerazione è ridotta, uno dei vantaggi dei conti corrente a zero spese è che prevede l’esenzione dal pagamento dell’imposta di bollo.

Questi conti riducono notevolmente i costi di attivazione e gestione di un conto corrente e sul mercato sono ormai moltissime le banche che inseriscono tra i propri piani anche conti di questo tipo. Una novità introdotta dalle banche online, sempre più svincolate dalle comuni caratteristiche delle normali banche, con i costi e gli obblighi che queste comportano. Ogni banca però può applicare a questa tipologia di conti condizioni, vantaggi o spese extra che è bene valutare nel loro complesso. Un elemento comune ai pacchetti a zero spese offerti dalle banche è la possibilità di effettuare operazioni online in maniera totalmente gratuita (per questo motivo nascono come conti “a zero spese”), mentre fino a poco tempo fa la maggior parte dei movimenti bancari comportava l’addebito di una commissione.