Ottieni un Mutuo per la Prima Casa, anche se sei Residente all’estero

Il Mutuo per la Prima Casa

Il mutuo prima casa è un finanziamento ipotecario rivolto a coloro che desiderano acquistare un immobile, ma non dispongono di liquidità sufficiente: per prima casa si intende l’abitazione nella quale risiede il sottoscrittore del mutuo.

Il mutuo per l’acquisto della prima casa o il mutuo acquisto seconda casa costituisce quindi un contratto di prestito in cui il mutuatario ha come vincolo di destinazione quello di acquisto dell’immobile.

Non esiste un importo massimo finanziabile fisso: generalmente i mutui per l’acquisto della arrivano a finanziare circa l’80% del valore dell’abitazione da acquistare, mentre il restante 20% viene coperto direttamente dal mutuatario. I mutui 100 per cento costituiscono un’alternativa a quelli parziali e sono mutui che finanziano l’intero valore dell’immobile, venendo incontro alle esigenze di coloro con meno disponibilità economica. Se l’esigenza è quella di ottenere cifre contenute rispetto il valore dell’immobile è possibile ricorrere a finanziamenti più veloci con periodi di estinzione più brevi come prestiti personali o la cessione del quinto.

Per calcolare la rata del mutuo, dopo aver individuato l’immobile che si desidera acquistare, è necessario sceglierne la durata, l’importo da finanziare e la tipologia di tasso di interesse più vicina alle proprie esigenze. Ideale per chi desidera una rata mensile costante, la soluzione mutuo a tasso fisso è quella più adeguata e ti permette di sapere anticipatamente quanto andrai a pagare per l’intera durata del mutuo. Per chi invece è in grado di sostenere un incremento della rata mensile, può risultare più adatto scegliere un mutuo a tasso variabile.

Il Mutuo per i Residenti all’estero

Se vivi all’estero e hai intenzione di acquistare o ristrutturare un immobile in Italia, ma non disponi della liquidità sufficiente per affrontare la spesa, una delle soluzioni a tua disposizione è quella di accendere un mutuo per italiani residenti all’estero. Rispetto ai mutui tradizionali, questa tipologia di finanziamento presenta un iter burocratico leggermente differente, con delle particolarità alle quali è importante prestare attenzione.

Oltre alla documentazione tradizionale relativa all’immobile che si desidera acquistare, per accendere un mutuo per italiani che risiedono all’estero, il richiedente dovrà presentare delle certificazioni aggiuntive: la dichiarazione dei redditi tradotta in italiano con la conversione della valuta in euro; e il documento relativo all’AIRE, il registro di riferimento per gli italiani residenti all’estero, reperibile recandosi semplicemente presso l’Ambasciata italiana.

Gli stranieri residenti all’estero e innamorati del nostro Paese che desiderano acquistare un’abitazione in Italia possono, invece, accedere a diverse soluzioni di mutui per stranieri. Questa tipologia di prodotto ipotecario ha caratteristiche differenti rispetto ai mutui casa convenzionali e un iter burocratico più complesso. Le banche tendono ad attuare condizioni più rigide e restrittive: il richiedente deve avere un profilo finanziario forte e stabile, accertato dalla dichiarazione dei redditi tradotta in italiano e approvata legalmente.