Come trovare online il Conto migliore

I conti deposito possono essere offerti solo dalle banche. È possibile scegliere tra due tipi di conto deposito: libero o non vincolato oppure vincolato. Conto libero o non vincolato. Consente di avere immediata disponibilità del denaro depositato, offrendo comunque un rendimento positivo. È consigliato per chi può avere necessità improvvisa delle somme sul conto. È un conto bancario ad elevato rendimento, limitato nelle sue funzionalità rispetto ad un conto corrente, ma che offre tassi di interesse più alti dei conti correnti. Consente solo le operazioni di prelievo e versamento e deve essere abbinato ad un conto corrente (conto d’appoggio) tramite… CONTINUA A LEGGERE

Come trovare la Carta di credito migliore

Per richiedere una carta di credito è necessario essere maggiorenni (solo le carte prepagate possono essere intestate a un minorenne, a patto che un maggiorenne faccia da garante). Alcune carte di credito sono concesse soltanto ai titolari di un conto corrente bancario o postale dell’istituto emittente. La richiesta si può effettuare in banca oppure on line. In filiale basta compilare un modulo e consegnarlo agli sportelli insieme ai documenti richiesti dalla banca: carta d’identità, documentazione relativa al reddito, codice fiscale. On line, sul sito dell’istituto emittente, è possibile compilare un modulo per farsi inviare via posta tutta la documentazione necessaria… CONTINUA A LEGGERE

Come calcolare gli interessi del mutuo in modo semplice

Gli interessi sul mutuo rappresentano il costo del denaro, e sono il compenso che il mutuatario deve corrispondere alla banca per la concessione di un prestito di capitale, in misura percentuale e con riferimento all’anno in corso. Per determinare il tasso degli interessi mutuo, gli istituti bancari fanno riferimento ad alcuni indici standard: l’Euribor (o il tasso Bce) per i mutui a tasso variabile, l’Eurirs per i mutui a tasso fisso. A questi si somma l’interesse differenziale – “spread” – applicato dalla banca, che in media oscilla tra l’1% e il 3%. Lo spread rappresenta la maggiorazione, il ricavo che… CONTINUA A LEGGERE